Home La Mediazione Modulistica Contatti Formazione
Home
La Mediazione
Modulistica
Contatti
Formazione
Video
 

 

SPESE DI PROCEDURA PER CIASCUNA PARTE NEI CASI  DI MEDIAZIONE OBBLIGATORIA


ATTENZIONE: Art. 4 comma 1, La domanda di mediazione...e' presentata mediante deposito di un'istanza presso un'organismo nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia.

SPF MEDIAZIONE ha competenza territoriale:
  • per TUTTA la PROVINCIA di COSENZA (gli unici a poterla garantire!!!)
  • Competenza per il Tribunale di LAMEZIA TERME
  • Competenza per il Tribunale di CATANZARO
  • Competenza per il Tribunale di REGGIO CALABRIA
  • Competenza per il Tribunale di VIBO VALENTIA
  • Competenza per il Tribunale di POTENZA
  • Competenza per il Tribunale di ROMA
Nelle spese di Mediazione devono intendersi ricompresi:
  • IVA;
  • Notifica ad una parte invitata;
  • Ritiro del Verbale (negativo o di conciliazione). 

Nelle Spese di Mediazione NON sono ricompresi i
  • Diritti di Segreteria
    • pari ad 40,00 + iva (per scaglioni compresi tra 0 ed                                                   250.000)
    • pari ad 80,00 + iva (per scaglioni superiori ad 250.000)

Valore della lite
 Spese di Mediazione (totali*) Spese dovute* se:
- Mancata Adesione;
-Esito negativo fase programmatica
 Fino a
  1.000
  60  50
 Da 1.000,01
ad 5.000
  100  50
 Da 5.000
ad 10.000
  180  50
 Da 10.000,01
ad 25.000
  300  50
 Da 25.000,01
ad 50.000
  450
  50
 Da 50.000,01
ad 250.000
  750  50
 Da 250.000,01
ad 500.000
  850  100
 Da 500.000,01
ad 2.500.000
  1.500  100
 Da 2.500.000,01
ad 5.000.000
  2.000  100
 Oltre 5.000.000

  3.500  100


  *Tali importi sono soggetti a variazioni, imposte dalla legge, se:

    - La mediazione ha successo;
    - L'oggetto della controversia è particolarmente complesso o di elevata            difficoltà;
    - Venga formulata una proposta da parte del mediatore.


  * La presente agevolazione (terza colonna) è da considerarsi applicabile SOLO per le materie obbligatorie.


RIMBORSO SPESE:

I Diritti di Segreteria comprendono il costo di notifica di una Raccomandata A/R. 

  • Per ogni Raccomandata A/R successiva alla prima sarà richiesto un rimborso pari ad € 8,00 per Raccomandate A/R Nazionali,       € 15,00 per Raccomandate A/R Estere;
  • Per notifiche a mezzo U.N.E.P. sarà richiesto un Rimborso pari ad € 20,00 + Costo Notifica;
La parte che richiede, per qualunque motivo, lo spostamento dell'incontro già fissato e comunicato alle altre parti, vedrà addebitarsi un rimborso pari ad 30,00. 


Ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs 28/2010, in caso di successo della mediazione alle parti è riconosciuto un CREDITO D'IMPOSTA fino a concorrenza di        € 500,00.

In caso di insuccesso della mediazione, il credito d’imposta è ridotto alla metà.

 

Ai sensi dell’art. 16 del D.M. 180/2010, l’indennità di mediazione che  ciascuna parte deve corrispondere comprende le spese di avvio del procedimento e le spese di mediazione.

 

Per le spese di avvio, è dovuto da ciascuna parte un importo di:

  • euro 40,00 (+ iva) per le procedure che abbiano valore fino ad           250.000.
  • euro 80,00 (+ iva) per le procedure che abbiano valore superiore ad     250.000.
Tale importo è versato dall'’ istante nel momento del deposito della domanda di mediazione, e dalla parte chiamata alla mediazione nel momento della sua adesione al procedimento.

 

Per le spese di mediazione è dovuto da ciascuna parte l’importo indicato nella tabella sopra indicata.   

 

L' ’importo massimo delle spese di mediazione per ciascun scaglione di riferimento:

1. può essere aumentato in misura non superiore a 1/5 tenuto conto della particolare importanza, complessità o difficoltà dell’affare;

2. deve essere aumentato in misura non superiore ad 1/4 in caso di successo della mediazione;

3. deve essere aumentato di 1/5 nel caso di formulazione della proposta ai sensi dell’articolo 11 del decreto legislativo 28/2010;

4. Non sono dovute nel caso di mancata adesione, ovvero verbale negativo al primo incontro. L'importo complessivo da versare in questo caso è di 50,00 (comprensivo di spese di avvio)

 

Si considerano importi minimi quelli dovuti come massimi per il valore della lite ricompreso nello scaglione immediatamente precedente a quello effettivamente applicabile; l’importo minimo relativo al primo scaglione è determinato dall’' Organismo tenendo conto del valore della controversia.

 

Gli importi dovuti per il singolo scaglione non si sommano in nessun caso tra loro.

 

Il valore della lite è indicato nella domanda di mediazione a norma del codice di procedura civile.

Qualora il valore risulti indeterminato, indeterminabile o vi sia una notevole divergenza tra le parti sulla stima, l’organismo decide il valore di riferimento e lo comunica alle parti.

 

Le spese di mediazione sono corrisposte prima dell' ’inizio del primo incontro di mediazione successivo alla fase programmatica, in misura non inferiore alla metà.

Le spese di mediazione comprendono l' ’onorario del mediatore per l’' intero procedimento di mediazione, indipendentemente dal numero di incontri svolti.

Esse rimangono fisse anche nel caso di mutamento del mediatore nel corso del procedimento ovvero di nomina di un collegio di mediatori, di nomina di uno o più mediatori ausiliari, ovvero di nomina di un diverso mediatore per la formulazione della proposta ai sensi dell’articolo 11 del decreto legislativo 28/2010.

 

Le spese di mediazione indicate sono dovute in solido da ciascuna parte che ha aderito al procedimento.

 

Ai fini della corresponsione dell’indennità, quando più soggetti rappresentano un unico centro d’interessi si considerano come un’unica parte.


Home | La Mediazione | Modulistica | Contatti | Formazione
Site Map