Entrambe le parti devono comparire personalmente nel procedimento di mediazione, altrimenti viene dichiarata l’improcedibilità. E’ una sentenza, questa volta del Tribunale di Reggio Emilia del 26 giugno scorso, a ribadire l’importanza della presenza della parti in mediazione, aderendo all’orientamento per il quale è richiesta la presenza delle stesse personalmente (ovvero mediante delega specifica). L’argomento della mediazione…

Read More »

Il diniego della parte ad intraprendere il procedimento di mediazione obbligatoria è legittimo soltanto qualora sia stato preceduto da un’adeguata attività informativa da parte del mediatore in occasione dell’incontro preliminare e sia accompagnato dall’indicazione di argomentazioni logiche tali da generare la ragionevole convinzione dell’impossibilità di superare le ragioni di contrasto fra i litiganti. Entrambe le…

Read More »

Quando la mediazione è obbligatoria perché prevista dalla legge come condizione per procedere al successivo giudizio, le parti sono obbligate a partecipare personalmente, senza poter delegare il proprio avvocato e dovendo personalmente presenziare all’incontro. Non è quindi possibile essere assenti alla conciliazione, salvo sussista un giustificato motivo. Questo significa che non è neanche possibile inviare…

Read More »

Anche se la mediazione (non obbligatoria) si è conclusa con esito negativo, l’avvocato che ha assistito il cliente può ottenere la liquidazione dei propri compensi a spese dello Stato. A stabilirlo è un decreto del Tribunale di Ascoli Piceno del 12 settembre 2016, che ha accolto una domanda di liquidazione dell’onorario per un difensore (precedentemente…

Read More »

L‘inottemperanza, ingiustificata, della parte all’ordine del giudice ex art. 5 comma II° decr.lgsl.28/10, di partecipare alla mediazione, costituisce grave inadempienza, dalla quale può discendere l’applicazione della sanzione di cui al terzo comma dell’art.96 cpc. Per il Tribunale di Roma,  la mancata partecipazione, senza una valida giustificazione, al procedimento di mediazione (obbligatoria o demandata), costituisce  condotta di…

Read More »

Attenzione a sottovalutare l’importanza del primo incontro in mediazione: esso – specie se si tratta di “mediazione delegata” (quella cioè su invito del giudice durante il corso del processo) – non deve esaurirsi in un adempimento formale, da compiersi solo per superare un ostacolo procedimentale. Se, dunque, le parti comparse innanzi all’organismo, per “togliersi il problema…

Read More »

Partecipare all’incontro di mediazione obbligatoria, fissato prima della causa, è essenziale: chi, infatti, non interviene o si limita a delegare il proprio avvocato senza essere personalmente presente subisce le sanzioni anche in caso di vittoria del successivo giudizio in tribunale. In pratica, la parte che ha disertato la mediazione deve comunque pagare la multa allo…

Read More »

Attenzione al primo incontro durante la mediazione ordinata dal giudice in corso di causa: le parti, dopo aver discusso la vertenza, non possono limitarsi ad affermare che non sussistono le condizioni per mediare, ma devono anche motivare tali ragioni. Diversamente, il tentativo di mediazione si deve considerare come non concluso. Lo chiarisce il Tribunale di…

Read More »

L’obbligo del tentativo di mediazione non si estende alla chiamata in causa del terzo: di conseguenza le domande rivolte nei confronti di soggetti diversi da quelli originari della lite non sono sottoposte ad alcuna condizione di procedibilità. È quanto precisato dal Tribunale di Palermo con una recente ordinanza. Nel caso in esame, una casa di…

Read More »

Tribunale Ordinario di Verona TERZA SEZIONE CIVILE Il giudice dott. Massimo Vaccari Ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nella causa tra: L. S.R.L. con l’avv. VE.LU. Contro IN.MA. con l’avv. FR.SI.UG. A scioglimento della riserva assunta all’udienza del 17 dicembre 2015; RILEVATO CHE In.Ma. ha ottenuto dal G.D di questo Tribunale un decreto con il quale…

Read More »