Parte opposta assente, decreto ingiuntivo revocato

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Ordinario di Forli`, in persona del dott. Emanuele Picci, ha pronunciato la seguente S E N T E N Z A nel procedimento iscritto al n. 2549 di registro generale dell’anno 2015, avente ad oggetto: contratti bancari, mediazione obbligatoria; promosso da XXXXX XXXXX (c.f. XXXXX) e […]

Moriconi, ancora sulla presenza delle parti: necessaria e non delegabile

Continua ad essere di viva attualità l’argomento della necessità della presenza delle parti nella mediazione obbligatoria e demandata. Un altro capitolo lo scrive il giudice Massimo Moriconi del tribunale di Roma con una sentenza che in parte accoglie, in parte contesta le considerazioni della Suprema Corte nel pronunciamento che ha fatto tanto discutere (sentenza n. […]

Non si presentano all’incontro di mediazione demandata, il giudice condanna al pagamento di 5 mila euro: “E’ responsabilità aggravata”

Il giudice consigliere Dott. Massimo Moriconi si è nuovamente pronunciato sul tema della mancata ingiustificata partecipazione al procedimento di mediazione demandata dal giudice, condannando la parte ex art. 96 comma III c.p.c. Per il giudice del tribunale di Roma, infatti “… in presenza di chiare circostanze che imponevano a tutta evidenza di dismettere una posizione […]

Mediazione: la presenza personale delle parti è indispensabile

Entrambe le parti devono comparire personalmente nel procedimento di mediazione, altrimenti viene dichiarata l’improcedibilità. E’ una sentenza, questa volta del Tribunale di Reggio Emilia del 26 giugno scorso, a ribadire l’importanza della presenza della parti in mediazione, aderendo all’orientamento per il quale è richiesta la presenza delle stesse personalmente (ovvero mediante delega specifica). L’argomento della […]

Diniego di partecipazione alla mediazione, quando è possibile? Il “decalogo” del Tribunale di Vasto

Il diniego della parte ad intraprendere il procedimento di mediazione obbligatoria è legittimo soltanto qualora sia stato preceduto da un’adeguata attività informativa da parte del mediatore in occasione dell’incontro preliminare e sia accompagnato dall’indicazione di argomentazioni logiche tali da generare la ragionevole convinzione dell’impossibilità di superare le ragioni di contrasto fra i litiganti. Entrambe le […]

Mediazione obbligatoria, per declinare l’invito a tentare l’accordo una lettera non basta

Quando la mediazione è obbligatoria perché prevista dalla legge come condizione per procedere al successivo giudizio, le parti sono obbligate a partecipare personalmente, senza poter delegare il proprio avvocato e dovendo personalmente presenziare all’incontro. Non è quindi possibile essere assenti alla conciliazione, salvo sussista un giustificato motivo. Questo significa che non è neanche possibile inviare […]

La mancata partecipazione in mediazione costituisce condotta grave sanzionabile

L‘inottemperanza, ingiustificata, della parte all’ordine del giudice ex art. 5 comma II° decr.lgsl.28/10, di partecipare alla mediazione, costituisce grave inadempienza, dalla quale può discendere l’applicazione della sanzione di cui al terzo comma dell’art.96 cpc. Per il Tribunale di Roma, la mancata partecipazione, senza una valida giustificazione, al procedimento di mediazione (obbligatoria o demandata), costituisce condotta […]

TRIBUNALE VASTO: ULTERIORE TASSELLO A FAVORE DELLA MEDIAZIONE

Attenzione a sottovalutare l’importanza del primo incontro in mediazione: esso – specie se si tratta di “mediazione delegata” (quella cioè su invito del giudice durante il corso del processo) – non deve esaurirsi in un adempimento formale, da compiersi solo per superare un ostacolo procedimentale. Se, dunque, le parti comparse innanzi all’organismo, per “togliersi il […]

Mediazione: sanzione per l’assente anche se vince la causa

Partecipare all’incontro di mediazione obbligatoria, fissato prima della causa, è essenziale: chi, infatti, non interviene o si limita a delegare il proprio avvocato senza essere personalmente presente subisce le sanzioni anche in caso di vittoria del successivo giudizio in tribunale. In pratica, la parte che ha disertato la mediazione deve comunque pagare la multa allo […]